Domande frequenti

 

1) Che cos’è il sostegno a distanza?

Il sostegno a distanza è la modalità per poter contribuire, attraverso donazioni mensili, ai progetti di World Vision. Gli importi donati finanzieranno i programmi di sviluppo a lungo termine nella comunità in cui vive il bambino che hai deciso di sostenere, per fornirgli ciò che è necessario e per far fronte ai suoi bisogni primari. Questo aiuto regolare e costante permette alla nostra organizzazione di pianificare soluzioni sostenibili e durature nel tempo.

 

2) Qual è il contributo per sostenere un bambino a distanza?

Per sostenere un bambino a distanza e sostenere la sua comunità basta meno di 1 euro al giorno (82 centesimi), pari a 25 euro al mese. Potrai scegliere di donare il tuo contributo mensilmente, annualmente oppure ogni tre mesi.

 

3) Quanto durerà il mio sostegno?

Non è previsto un periodo minimo o massimo per il sostegno a distanza, ma ricordati che i nostri progetti sono sempre a lungo termine. Per dare concretezza ai nostri interventi è preferibile garantire un impegno continuativo, fino al momento in cui la comunità è in grado di gestirsi autonomamente. Non si tratta comunque di un vincolo, ma di una scelta. In qualsiasi momento, potrai interrompere il tuo impegno economico, informandoci tempestivamente.

 

4) Cosa succede se non sono più in grado di assicurare il mio sostegno?

Qualora non fossi più in grado di portare avanti il sostegno, sarà sufficiente contattare World Vision e registreremo la sospensione del tuo contributo. Poiché gli importi donati non vengono inviati direttamente ai bambini, ma sono destinati a tutta la comunità locale, la revoca del proprio sostegno non avrà effetti diretti sul bambino. Il bambino continuerà a beneficiare dei fondi di World Vision per il sostegno a distanza e destinati allo sviluppo a lungo termine dell’intera comunità.

 

5) Come sarà utilizzato il mio contributo?

Circa l’80% dei fondi è destinato al paese e alla comunità in cui vive il bambino da te sostenuto, e alle campagna di sensibilizzazione sono temi importanti, come la prevenzione dell’HIV. Il restante 20% dei fondi viene utilizzato per sostenere i costi operativi, amministrativi e di gestione.

 

6) Le mie donazioni sono deducibili/detraibili?

Tutte le donazioni a World Vision Italia Onlus godono di agevolazioni fiscali, devi solo scegliere se dedurre o detrarre l’importo donato. Le agevolazioni previste sono infatti differenti. In particolare, le persone fisiche possono dedurre la donazione dal proprio reddito per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato, nella misura massima di 70.000 euro annui, o detrarre dall'imposta lorda il 24% dell'importo donato fino ad un massimo di 2.065,83 euro.

Ti ricordiamo inoltre che:

• è preferibile rivolgersi al proprio consulente di fiducia per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze

• le donazioni in contanti non sono né detraibili né deducibili

• per le donazioni tramite domiciliazione bancaria o postale, carta di credito, bonifico e assegno l'estratto conto ha valore di ricevuta.

Ogni anno, a marzo, ti invieremo un prospetto sintetico delle tue donazioni dell’anno precedente, che ti sarà utile per richiedere i benefici fiscali.

 

7) Come posso comunicare variazioni di indirizzo, cambiare quota o modalità di versamento?

Puoi comunicarci queste variazioni scrivendo un’e-mail a sostenitori@worldvision.it o chiamando lo 06.68891563. Ricordati di indicarci il tuo nome, cognome e codice sostenitore.

 

8) Posso scrivere al bambino che ho deciso di sostenere?

Certamente! Puoi scrivere la tua lettera in inglese (per Ghana, Swaziland, Bangladesh e Brasile), francese (per il Mali) o portoghese (per il Brasile) e spedirla all’indirizzo dell’ufficio nazionale World Vision del paese dove vive il tuo bambino, così come è riportato nella scheda di presentazione del bambino. Se preferisci scrivere in italiano, spedisci la lettera a World Vision Italia Onlus, Via Lago di Lesina 57 - 00199 Roma. I nostri volontari la tradurranno per te! È molto importante che il contenuto sia breve, e soprattutto che sia rispettoso della cultura, della religione e delle condizioni di vita del bambino.

 

9) Posso spedire dei regali al bambino che ho deciso di sostenere?

Certamente! E’ però fondamentale non inviare regali troppo costosi o grandi, che potrebbero creare gelosie e disuguaglianze fra i bambini. E’ possibile spedire, ad esempio, matite colorate, pennarelli, album da disegno, figurine, pettini, nastrini per capelli, piccoli giocattoli o anche capi di abbigliamento, purché nuovi e non troppo ingombranti. Non inviare mai oggetti preziosi, medicine, alimenti, liquidi, beni deperibili, oggetti pericolosi e soprattutto non inviare mai del denaro contante. Tutti i regali devono essere spediti direttamente all’indirizzo dell’ufficio nazionale World Vision del paese dove vive il tuo bambino, così come è riportato nella scheda di presentazione del bambino; World Vision non può sostenere i costi e le spese amministrative delle spedizioni. Ricordati di indicare sempre, nelle lettere e nei pacchetti, il nome e il codice identificativo del tuo bambino!

 

10) Potrò far visita al bambino?

Certamente! Potrai andare a trovare il bambino, incontrare la sua famiglia e visitare il progetto in cui è inserito. World Vision organizzerà al meglio l’incontro e per questo ti chiediamo di avvisarci con almeno tre mesi di anticipo. Per maggiori informazioni, scrivi a sostenitori@worldvision.it oppure chiama lo 06.68891563.

 

11) Hai un’altra domanda?

Scrivi a sostenitori@worldvision.it, o chiama lo 06.68891563.

 

Potresti anche essere interessato a ...