Acqua potabile, un diritto di tutti

Ancora oggi il 10% della popolazione mondiale non ha accesso all’acqua potabile. Bere acqua non potabile provoca ogni anno l’80% di tutte le malattie che colpiscono i bambini e più morti di qualsiasi forma di violenza, inclusa la guerra.

World Vision garantisce acqua potabile a una nuova persona ogni 10 secondi.

 


In molti paesi può essere necessario camminare anche fino a tre ore al giorno per andare a raccogliere l’acqua alla fonte più vicina, trasportando secchi o taniche che possono arrivare a pesare anche fino a 20 chili. Spesso l’acqua è contaminata da germi o batteri, o viene raccolta da pozze dove hanno libero accesso anche gli animali. Alcune persone non conoscono i rischi che corrono, altre non hanno alternative: quest’acqua, potenzialmente mortale, è l’unica acqua che possono bere.

 

Eppure, ancora oggi, oltre 3 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono a causa di malattie legate all’acqua non potabile. L’acqua pulita permette ai bambini di crescere sani e alla loro comunità di migliorare il livello igienico-sanitario delle famiglie. Inoltre, avere accesso all’acqua significa non essere più costretti a percorrere molta strada per accedere a una fonte, permettendo ai bambini invece di poter utilizzare quel tempo per frequentare la scuola e studiare per costruire il proprio futuro. Ogni bambino ha il diritto di bere acqua pulita.

 

DONA UNA POMPA PER L'ACQUA

 

testimonianza africaEunice porta un recipiente di acqua potabile dal pozzo del suo villaggio

"Mia figlia Ruth non soffre più di diarrea. Prima era spesso malata e aveva la febbre. Grazie al pozzo per l'acqua costruito da World Vision, ora beviamo acqua pulita, Ruth è in salute e io posso anche annaffiare facilmente il mio orto, che mi permette di mantenere i miei 8 figli.

 

 

Negli ultimi 5 anni, World Vision ha fornito acqua potabile a più di 5,5 milioni di persone nel mondo.

 

 

World Vision è la più grande ONG fornitore di acqua pulita. Il nostro Programma WASH (Water, Sanitation & Hygiene - Acqua, Salute e Igiene), integra la fornitura di acqua pulita e di servizi igienici con iniziative di formazione e sensibilizzazione per diffondere buone pratiche in materia di igiene. Condizioni igienico-sanitarie adeguate, infatti, riducono la diffusione di malattie mortali come la diarrea del 43%. Perché non è sufficiente fornire strutture idriche e sanitarie se le pratiche igieniche di base non sono garantite e diffuse nella comunità.

 

World Vision lavora insieme alle comunità per portare acqua pulita nei villaggi dove non c’è, non si limita a costruire pozzi e infrastrutture idriche con la trivellazione di pozzi, pompe solari o manuali per la distribuzione dell’acqua, serbatoi che purificano l’acqua piovana. Fondamentale è anche la formazione per la riparazione e manutenzione nel tempo: per questo i nostri programmi per l’acqua sono tra i più sostenibili e duraturi nel mondo. Una ricerca condotta nell'area Afram Plains del Ghana dall'UNC Water Institute, mostra che l'80% dei pozzi di World Vision continuano a funzionare anche dopo 20 anni con un approvvigionamento adeguato di acqua potabile. Un dato molto positivo rispetto alla media dei pozzi per l’acqua, che attesta sul 40-50%.

 

Con la convinzione che l’acqua sia un diritto di tutti, lavoriamo affinché l’acqua pulita sia disponibile anche dove non c’è, trasformando in questo modo la vita dei bambini più vulnerabili e delle loro comunità. Condividi con noi questo impegno, abbiamo bisogno del tuo sostegno per poter continuare a realizzare tutto questo e fare la differenza nella vita di tanti bambini.