Sfruttamento sessuale

Molti bambini, soprattutto le ragazze, sono venduti per prostituzione, o sfruttati sessualmente, spesso per pagare i debiti della famiglia. Moltissimi i casi che non vengono neanche alla luce, di bambini le cui vite vengono spezzate nel buio dell’indifferenza.

1,2 milioni di bambini nel mondo sono sfruttati sessualmente

 

Le cause dello sfruttamento sessuale sono diverse: criminalità, corruzione, mancanza di normativa, pornografia, turismo sessuale, povertà. Tra i paesi dove questa forma di violenza è più diffusa, troviamo Cambogia, Thailandia, Costa Rica, Messico e Brasile.

 

I bambini vittime di abusi e sfruttamento sessuale sono spesso drogati e picchiati quando non obbediscono agli ordini che gli vengono impartiti. Vivono esperienze che un bambino non dovrebbe mai neanche immaginare; subiscono danni fisici e psicologici che possono risultare permanenti.

 

Lasceresti un bambino da solo di fronte alla violenza?

 

PROTEGGI I BAMBINI DALLA VIOLENZA

 

World Vision lavora per proteggere i bambini e sostenere le vittime dello sfruttamento, al fine di consentire loro di superare il trauma psicologico e di ricostruirsi una vita. Combattiamo lo sfruttamento e gli abusi attraverso programmi di prevenzione, protezione e reintegrazione delle vittime; inoltre, sosteniamo politiche e buone prassi indirizzate a fermare il sistema di violenza, oltre che promuovere la sensibilizzazione sul tema delle comunità. Forniamo sostegno economico per ridurre l’impatto della povertà tra le cause dello sfruttamento sessuale e ci concentriamo sulla protezione dei minori. Infine, siamo al fianco delle comunità per identificare le vittime e migliorare i servizi di sostegno post-traumatici. World Vision offre anche consulenza medica e legale, oltre che formazione professionale e sostegno economico.

 

"Mi hanno avvicinata in un ristorante e rapita con l’inganno", ricorda Chanty, rapita per essere sfruttata come prostituta all'età di soli 12 anni. “Mi hanno costretto a prostituirmi e poi mi picchiavano quando cercavo di ribellarmi. Minacciavano di uccidermi se avessi cercato di fuggire.” Ma Chanty è riuscita a scappare e la polizia l’ha portata in un Centro di Recupero di World Vision, dove ha beneficiato di sostegno psicologico e si è riappropriata della sua vita.

 

Puoi aiutare le ragazze come Chanty, vittime di sfruttamento sessuale, ma soprattutto, insieme, possiamo difendere i bambini dalla violenza.

 

ATTIVA ORA LA TUA DONAZIONE MENSILE